Toscana: Monteriggioni e il Parco Sculture del Chianti

Inizierà ‘sta primavera? E speriamo! Che io qui tra pioggia, ombrelli e scarpe bagnate sto rimandando weekend per mal tempo. E non mi sembra cosa buona e giusta.
Rimandata Venezia, rimandata Milano e soprattutto rimandato il mare. Il mio mare. Che poi a me il mare d’inverno piace anche, ma così mi pare esagerato!
In compenso ho organizzato le vacanze estive e mi sfoglio foto con il sole. E in una cartella ho ritrovato le foto di una domenica di sole di tarda primavera quando ci siamo messi in macchina senza sapere dove andare.
E il senza sapere dove andare si è trasformato in una domenica bellissima.
Una domenica in cui la nostra macchina ha deviato appena ha scorto il borgo di Monteriggioni già dalla superstrada.
Sembra che ti chiami Monteriggioni. Dall’alto della sua collina, tra uliveti e vigne, si presenta perfetto con la sua cerchia muraria medievale e le sue 14 torri. Appena lo scorgi pensi: ma è vero? E’ di pietra? O è di cartone come i modellini che ti fanno fare a scuola?
E’ vero e non ci si crede da quanto è ben conservato.
Varcare il suo ingresso e ritrovarsi nella piazza principale, decidere di salire sopra la cinta muraria e perdersi nel verde del Chianti. Alle tue spalle la campagna, quella che odora delle estati di bambina, e di fronte il borgo. Piccolo. Minuscolo. E perfetto. Un gioiello.Chianti 008Chianti 013Chianti 017Scendere e camminare nelle sue poche e pittoresche stradine. Ora una piccola galleria d’arte, ora un portone colorato dipinto a mano e poi una casa di pietra che ti colpisce. Fiori, gerani colorati che abbelliscono i davanzali e i balconi in ferro battuto.Chianti 051Chianti 061Chianti 049Chianti 065Chianti 063Entrare nel  Museo delle Armature dove sono esposte armature ed armi del periodo Medievale e Rinascimentale. Ma qui non si osservano finti cavalieri. O almeno non solo. Qui si diventa cavalieri. S’indossano pesanti corazze, enormi elmi e anche guanti di ferro. E chi l’avrebbe mai detto che le spade sono così pesanti e tenerle in equilibrio non è per niente facile? Vedere i bambini impazziti che provano e smontano, riprovano e chiedono foto ricordo.Chianti 041.JPGSì, anche il bambino grande.
Entrare nel Museo dei Templari – il famoso ordine religioso cavalleresco del medioevo –  dove si rivive l’atmosfera di quel periodo (1100 – 1300) sempre tra scudi, spade, armature, gogne e prigioni. Più che un museo è un percorso gratuito che si trova all’interno di una delle 14 torri della cerchia muraria. Qui sono state riprodotte scene dell’epoca, anche un po’ macabre, che però hanno affascinato e coinvolto i bambini.Chianti 027.JPGPranzare in piazza a un tavolino di un alimentari con panini imbottiti di prosciutto, salame, mortadella, pecorino o che si voglia. Taglieri e vino. Tanto vino. Oh siamo nel Chianti!
INFO PRATICHE MONTERIGGIONI
Ci si arriva dal raccordo autostradale Firenze – Siena e l’uscita è proprio Monteriggioni.
Si parcheggia all’ingresso del borgo a pagamento. Portate le monetine perchè non è economico.
Camminamento delle Mura e Museo delle Armature: biglietto unico al costo di 3 Euro. Ridotto 2 Euro. Bambini sotto gli 8 anni non pagano. Possibilità di biglietti famiglia. Audioguida a 1,50 Euro.
Museo dei Templari: Gratuito. Si trova dall’altra parte della piazza rispetto al Museo delle Armature e bisogna attraversare l’interno di un negozio di souvenirs.
Alimentari La Cerchia: in piazza, con i tavolini sia all’aperto che al chiuso, qualità buona e prezzo giusto. L’alternativa sono i ristoranti sparsi nel borgo che però hanno prezzi medio – alti.
Noi abbiamo fatto anche per metà il giro esterno delle mura, in mezzo alle frasche. Non so come ci siamo rifiniti ma è stato divertente.
Tutti gli anni a luglio all’interno del Borgo viene organizzata la Festa Medievale. Se non ci siete mai stati e passate da queste parti fateci un pensierino perchè è veramente scenografica e coinvolgente. Io ci sono stata sempre senza bambini – quando ero gioviine – ma mi sa che quest’anno ce li porto.
Chianti 070E poi lasciare questo borgo, che sembra uscito da qualche libro di favole per bambini, girovagare per le strade del Chianti, nel cuore dei vigneti e delle vedute panoramiche. Quelle dei filari dritti e ordinati interrotti solo da qualche casolare in pietra.Chianti 068Ricordarsi all’improvviso che qui, da qualche parte si trova il Parco Sculture del Chianti. Un Parco dentro ad un bosco dove sono state installate sculture contemporanee di artisti provenienti da tutti e cinque i continenti.Chianti 073Le sculture sono perfettamente integrate con la natura e in particolar modo con il bosco, ciò porta a fare una sorta di caccia al tesoro con i bambini per vedere chi scopre prima la scultura. All’ingresso ai bambini viene dato un piccolo libretto nel quale, per quasi tutte le installazioni, c’è la foto di un particolare che riconduce alla scultura da trovare.

Per gli adulti invece viene suggerito di scaricare la App ChiantiPark sul cellulare che farà da audioguida.Chianti 076Ora, noi non avevamo aspettative particolari ma devo dire che questo Parco ci è piaciuto moltissimo. Si sente, si vede e si tocca con mano la filosofia che l’uomo non deve prevaricare la natura ma solo esaltarla.Chianti 121Il Parco è stato aperto nel 2004 ma già si è guadagnato due classifiche di tutto rispetto:

  • E’ tra i 10 parchi più belli del mondo per il National Geographic
  • E’ tra i 10 parchi più belli d’Europa per il The Guardian

Chianti 151INFO PRATICHE:
Prezzo: Adulti 10 Euro – Ragazzi fino ai 16 anni 5 Euro
Alcune installazioni, oltre che all’interno del bosco, si trovano per la strada.
All’interno del Parco è stato creato un anfiteatro dove d’estate vengono fatti dei concerti.
Si trova a circa 20 chilometri da Monteriggioni, in località La Fornace – Pievasciata (SI)
www.chiantisculpturepark.it
Ma visto che in primavera le giornate sono lunghe, non possiamo tornare a casa prima di essersi fermati a Greve in Chianti per un aperitivo in piazza alla Macelleria Falorni. Tagliere e vino bono. Sì, di nuovo! In questa terra sarebbe un sacrilegio non celebrare a dovere il vino.
Del Chianti troverete scritto di tutto e anche di più su libri e guide e, figuriamoci, sul web. Ma qui sotto il primo post di questo blog: sul Chianti per l’appunto. Perchè è da qui che proviene parte della mia famiglia ed è qui che io ho trascorso le mie vacanze estive di bambina a casa dei nonni. Che poi è il periodo tra i più belli della vita. O almeno il mio.
Se dici Chianti…

Autore dell'articolo: Elisa

46 commenti su “Toscana: Monteriggioni e il Parco Sculture del Chianti

    Se dici Chianti… – fiorentinadoc

    (Marzo 19, 2018 - 10:30 pm)

    […] Toscana: Monteriggioni e il Parco Sculture del Chianti […]

    iltuopostonelmondo

    (Marzo 20, 2018 - 3:51 pm)

    Beh non è andata male come “domenica fuori porta” Monteriggioni è il tipo di borgo che adoro e il Parco Sculture del Chianti non è il solito parco, ma l’ho trovato molto più interattivo! Mi piace 🙂

    lizbiella

    (Marzo 20, 2018 - 11:25 pm)

    Queste foto mi danno un senso di nostalgia assurdo. Ricordano molto il mio paese e i piccoli dettagli che rendono belle le cose anche più semplici. Bellissimo il paesino e il parco!

      Elisa

      (Marzo 21, 2018 - 10:01 am)

      Qual è il tuo paese? Mi hai messo curiosità ora…

        lizbiella

        (Marzo 21, 2018 - 10:14 am)

        Trevi! In Umbria… diciamo che Umbria e Toscana sono molto simili, soprattutto la zona interna di quest’ ultima !

          Elisa

          (Marzo 21, 2018 - 10:38 am)

          E’ vero! Si assomigliano moltissimo. Adoro l’Umbria, ci sono stata due volte ma Trevi mi manca.

    panannablogdiviaggi

    (Marzo 21, 2018 - 10:21 am)

    Che bella scoperta questo parco!! Anche dalle mie parti ce ne sono di simili, li adoro! ma davvero hai già organizzato tutte le vacanze estive?! ti invidio 😉

      Elisa

      (Marzo 21, 2018 - 10:35 am)

      Tutte no! Ma la maggior parte sì ovvero due settimane in Francia a luglio. I lati positivi a lavoro di farci programmare le ferie con mesi di anticipo… e avere ancora due bimbi piccoli che ci seguono ; )

    simona

    (Marzo 21, 2018 - 1:16 pm)

    Davvero una bella scoperta! I viaggi improvvisati sono quelli di cui ho sempre ricordi migliori. Poi se capiti in una meraviglia di paesaggio come questo tanto meglio! 🙂

      Elisa

      (Marzo 21, 2018 - 5:51 pm)

      E’ vero! Perchè parti con zero aspettative.. poi quello che trovi è tutto di guadagnato.

    francesca

    (Marzo 21, 2018 - 3:06 pm)

    Vivo a Siena e non sono mai stata nel parco degli artisti… ora devo andarci per forza!

      Elisa

      (Marzo 21, 2018 - 5:53 pm)

      Per forza!! Guarda io ho la casa nel Chianti e l’ho saputo solo l’anno scorso girovagando sul web… non è molto pubblicizzato in effetti.

    intomygreenworld

    (Marzo 23, 2018 - 11:25 am)

    Nel museo delle armature mi sono divertita da morire anche io ad indossare l’elmo e il copricapo in maglia…ho delle foto imbarazzanti…e non sono proprio una bambina 😀 Bellissimo!

      Elisa

      (Marzo 23, 2018 - 2:45 pm)

      eheheheh… io ho pubblicato solo quella di Lui infatti.. le mie le tengo nascoste!

    robisceri

    (Marzo 23, 2018 - 7:38 pm)

    Io ho mamma e papà a Montepulciano, per cui so di cosa parli. Eppure, Monteriggioni l’ho scoperta solo un paio di anni fa. Mi ha colpito tantissimo! Solare, piccina, tutta cinta da mura come un gioiello prezioso da proteggere <3

      Elisa

      (Marzo 23, 2018 - 11:56 pm)

      Che bella Montepulciano! Ci stava un mio amico di università e mi ricordo che ci invitava da lui a fare le grigliate con le bistecche.. e sua nonna faceva i pici a mano.

    Cassandra - Viaggiando A Testa Alta

    (Marzo 24, 2018 - 8:22 pm)

    Quanto mi piace la Toscana! Spero di ritornarci presto, magari in occasione di un weekend fuori porta

    Federica

    (Marzo 24, 2018 - 10:18 pm)

    Ma che meraviglia!
    Mi hai fatto venire un incredibile voglia di partire 🙂
    Bellissime le foto!!

    Bruna Athena

    (Marzo 25, 2018 - 7:00 am)

    Circa 10 anni fa, andammo a Monteriggioni di sera, per bere qualcosa: il cielo era così terso che si poteva vedere, di fatto, la Via Lattea: fu una visione che mi tolse il fiato!

      Elisa

      (Marzo 25, 2018 - 8:29 pm)

      Confermo che nelle notti estive si riesce a vedere un cielo da togliere il fiato.. alla festa medievale che fanno a luglio ad una certa ora vedi gente che va fuori le mura a sdraiarsi sull’erba,,, anche per vedere le stelle!!

    valekappa90

    (Marzo 26, 2018 - 10:23 am)

    Che meraviglia Monteriggioni!! Ci sono stata un po’ di tempo fa, ma vorrei assolutamente tornarci! Che belli i paesaggi toscani… con l’arrivo della primavera poi danno il massimo! <3

    giulia_roadtothepast

    (Marzo 26, 2018 - 1:19 pm)

    Quanto sono belli questi paesi, con una bella giornata così poi si riescono a fare davvero mille cose!

    ilgustoinviaggio

    (Marzo 30, 2018 - 3:07 pm)

    Da quando sono mamma cerco questi luoghi magici e interessanti per mia figlia! Grazie delle dritte!

      Elisa

      (Marzo 30, 2018 - 9:14 pm)

      Figurati!! In effetti da mamme poi ci specializziamo anche su destinazioni che prima non si sarebbero mai prese in considerazione.. e poi bello scoprire che comunque ne valeva la pena!

    Erica

    (Marzo 31, 2018 - 10:39 am)

    Non avevo mai sentito parlare di questo parco ma mi sembra davvero un’ottima idea per un weekend fuori porta! Il borgo di Monteriggioni mi sembra davvero carino, quella foto con il portone poi…

      Elisa

      (Marzo 31, 2018 - 11:38 am)

      Monteriggioni è proprio una chicca! Durante le rivisitazioni medievali di luglio ancora di più.. ma deve piacere il casino. Perchè ce ne è parecchio! Il Parco non lo conoscevo nemmeno io pur standoci “vicino” e toccando quella zona molto frequentemente! Strano..

    Raf

    (Aprile 1, 2018 - 3:39 pm)

    Una meta perfetta per una gita fuori porta. I panorami delle tue foto mi hanno aperto il cuore.

    sowmyasofia

    (Aprile 1, 2018 - 9:41 pm)

    Il prossimo weekend di aprile che avrò libero andremo a Monteriggioni. Questo articolo è molto utile. Grazie.

      Elisa

      (Aprile 3, 2018 - 6:22 pm)

      Mi fa piacere! Grazie!

    Stefania

    (Aprile 1, 2018 - 10:24 pm)

    Lo scorso fine settimana eravamo in Toscana, un peccato non esser riuscita a passare snche da Monteriggioni!

      Elisa

      (Aprile 3, 2018 - 6:22 pm)

      Avete la scusa per tornarci!

    Dani

    (Aprile 2, 2018 - 9:13 am)

    Adoro la Toscana. Mi stupisce sempre. Bellissimo questo luogo, grazie per il suggerimento.

    Valeria

    (Aprile 15, 2018 - 10:30 am)

    Amo i musei all’aperto e le opere d’arte in armonia con la natura! Amo anche il vino e i paesini toscani, quindi mi sa che devo proprio andarci! Mi hai dato una bella idea per un weekend toscano 😀

      Elisa

      (Aprile 15, 2018 - 10:40 am)

      Mi fa piacere! Grazie!

    Cristiana Franzini

    (Aprile 15, 2018 - 1:25 pm)

    Monteriggioni….ha un sapore particolare per me. È stata la meta scelta dal mio compagno per il nostro primo week end insieme…un luogo perfetto.

      Elisa

      (Aprile 15, 2018 - 7:13 pm)

      Wow! Che romanticone!

    eleonora

    (Aprile 15, 2018 - 2:13 pm)

    wooow, non ne sapevo l’esistenza… ma grazie a questo articolo mi hai fatto venire voglia ahaha, spero di andare presto, anche perchè da roma non credo ci voglia moltissimo

      Elisa

      (Aprile 15, 2018 - 7:16 pm)

      Google maps dice due ore e quaranta.. mi ero incuriosita!!

    Alessandra

    (Aprile 20, 2018 - 6:16 pm)

    Sono stata a Monteriggioni a dicembre… Mi ha sempre attirato la sua cinta muraria e sono stata contenta finalmente di visitarlo! Mi manca il parco… Dev’essere proprio carino!

      Elisa

      (Aprile 20, 2018 - 9:35 pm)

      Lo è.. una chicca semisconosciuta!

    Chiara

    (Aprile 21, 2018 - 12:25 pm)

    Non avevo mai sentito nominare il Parco delle Sculture del Chianti! Me lo segno perché da Bologna sarebbe comodo per una bella gita fuoriporta!

      Elisa

      (Aprile 21, 2018 - 1:07 pm)

      Mi sa che in pochi ne sono a conoscenza..anche io proprio per caso eppure ho la casa lì vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *