Costa degli Etruschi: Bolgheri e Castagneto Carducci

Per chi decide di trascorrere le vacanze estive sulla Costa degli Etruschi, che sia Baratti o San Vincenzo piuttosto che Marina di Castagneto o di Bibbona, sappia che non c’è solo mare. Anzi. Ci sono i famosi, caratteristici, toscani paesi in collina; dove in quelle colline viene prodotto vino famoso in tutto il mondo. Vino che ti puoi gustare in calice, accompagnato da taglieri o da sfiziosi panini, al tavolino traballante o in quello massiccio di legno, con vista colline e inebriato dal profumo del glicine. Oppure entrando nelle numerose cantine della zona.

In questi paesi il tempo è rallentato. Si fa la spesa nelle piccole botteghe, ci si saluta per la strada, qualche persona anziana ha sempre una parola gentile per i bambini e un sorriso grande per noi adulti. All’entrata delle case, sui balconi e sulle finestre c’è sempre un tripudio di fiori, soprattutto gerani, come se gli abitanti del luogo facessero una tacita  gara a chi ha il miglior arsenale di fiori.IMG_1633All’ora di pranzo, tra i vicoli deserti, dalle finestre socchiuse arriva il tintinnio delle posate e delle pentole e soprattutto l’odore buono del pranzo. Quasi tutte le volte ho la sensazione che da un momento all’altro sia possibile che una voce al di là delle persiane mi urli “A tavolaaaa.. è prontoooo!”.

BOLGHERIIMG_1679Alzi la mano chi l’ha sentito nominare per la prima volta sui banchi di scuola quando studiava il Carducci. E chi non si è mai immaginato questo lungo viale di cipressi? Un rettilineo di 5 chilometri fiancheggiato da entrambe le parti da ben 2540 cipressi. Percorrendo questo viale si arriva proprio davanti all’ingresso del borgo “a Bolgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar‘. Sì, ammetto sono andata a ricercare il verso.

Passarci nel mezzo è un’esperienza bellissima.

Il paese di Bolgheri poi, completamente chiuso al traffico, è un continuo invito a entrare nelle sue botteghe enogastronomiche, che sia per un panino toscano o per un pranzo da tre portate. IMG_1639IMG_1638IMG_1631Andateci nel tardo pomeriggio. E godetevi il tramonto.IMG_8705IMG_8708IMG_1640L’aria rilassata è contagiosa, è riuscita a colpire anche una squilibrata come me.

I posti per mangiare sono tanti, noi li abbiamo provati quasi tutti. Ho un piacevole ricordo della Cantinetta di Bolgheri, dove in un pomeriggio soto Natale ci siamo fermati a prendere un tagliere. Sarà stata la luce calda invernale, la veranda colorata e arredata con materiali di riciclo, il fuoco dentro la stufa, ma non vedo l’ora di tornarci. IMG_1674IMG_1669

CASTAGNETO CARDUCCI

A pochi minuti di macchina da Bolgheri, passando per una strada bellissima, circondata da boschi e vigneti, si arriva a Castagneto Carducci.

Qui si passeggia a caso per le strette viuzze, che spesso rimandano sulla strada principale, oppure fanno entrare furtivamente in qualche corte privata piena di fiori.IMG_4026Fermarsi per un particolare, cercare di catturare la luce della sera con la macchina fotografica, fermarsi a un tavolino per un gelato artigianale, entrare a sbirciare in un negozio. Comprare qualcosa di particolare da utilizzare per la cena di stasera o di domani. Guardare le case e immaginarsi com’è vivere qui. 365 giorni l’anno. O anche solo per una stagione.IMG_4041IMG_4062IMG_4063IMG_4054IMG_4047Riprometterti che quando torni a casa il pollice verde te lo fai venire anche te.

Ehm sì, come no.IMG_4070IMG_4043Pensare che dopo il gelato farsi anche un panino con formaggio e salame non è una buona idea. Ma tanto la dieta si inizia quando si torna a casa e diventa, all’istante, un’ottima idea.IMG_4056Rammaricarsi di non essere i conti Della Gherardesca che qui hanno un castello niente male. Allora sperare che, come hanno fatto con la Sarah Ferguson, ci invitino a oltranza.

Nella parte bassa del paese c’è anche un ampio parco giochi dove far scatenare i bambini. Il che non guasta mai.

Se ancora non ne avete abbastanza qui una passeggiata per Populonia e un tuffo nel Golfo di Baratti, con due indirizzi validissimi per rimanerci a dormire. Perchè non ci rimareste voi?

E qui, sempre in zona:

Costa degli Etruschi: Castiglioncello, la vintage.

MONTESCUDAIO, il borgo sospeso tra terra e mare

 

Autore dell'articolo: Elisa

5 commenti su “Costa degli Etruschi: Bolgheri e Castagneto Carducci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *